Qual è la differenza tra pagamenti mobile e online? O i significati di Blockchain e DevOps? Forniamo qui una breve descrizione dei termini più importanti del mondo della finanza, delle normative vigenti, delle istituzioni e leggi.

Per ulteriori domande, approfondimenti su argomenti dettagliati o suggerimenti siamo a vostra disposizione!

L' Associazione bancaria italiana (ABI) - associazione volontaria senza finalità di lucro - promuove nella società civile e presso il sistema bancario e finanziario coscienza dei valori sociali e comportamenti ispirati ai principi della imprenditorialità e alla realizzazione di un mercato libero e concorrenziale. In questo ambito, rappresenta, tutela e promuove in primo luogo gli interessi comuni o specifici degli Associati ABI. L'ABI opera promuovendo iniziative per la crescita ordinata, stabile ed efficiente del Sistema bancario e finanziario, in un'ottica concorrenziale coerente con la normativa nazionale e dell'Unione europea.

http://www.abi.it/Pagine/default.aspx

Un’innovazione rapida e continua è fondamentale per le odierne istituzioni finanziarie. Disegnare, realizzare e ripensare soluzioni deve essere parte della cultura dell’intera organizzazione. L’agilità necessaria per massimizzare la velocità di rilascio di nuovi prodotti e servizi, partendo da un’idea iniziale fino ad arrivare alla soluzione finale per il cliente, è la chiave del successo della trasformazione digitale. L’approccio dell’agile banking evidenzia un nuovo modo di competere con le società FinTech e con i maggiori player internet che entrano nel mondo finanziario. È una combinazione di metodologia, un nuovo approccio all’architettura IT e DevOps.

(http://www.gft.com/de/de/index/discovery/thought-leadership/agile-banking.html)

E’ la banca centrale della Repubblica italiana; è un istituto di diritto pubblico, regolato da norme nazionali ed europee. È parte integrante dell'Eurosistema, composto dalle banche centrali nazionali dell’area dell’euro e dalla Banca centrale europea. L’Eurosistema e le banche centrali degli Stati membri dell’Unione europea che non hanno adottato l’euro compongono il Sistema europeo di banche centrali.

https://www.bancaditalia.it/

 

I clienti possono entrare in contatto con la loro banca tramite diversi canali e utilizzarne i servizi – per esempio, attraverso il sito della banca o un’app dedicata.

Per effettuare transazioni i clienti possono entrare in contatto con la loro banca tramite tutti i canali disponibili – dai negozi con punti vendita fisici alle mail e anche tramite chat con i consulenti attraverso i social network.


 

Il Comitato di Basilea per la Vigilanza Bancaria (Basel Committee on Banking Supervision - BCBS) ha definito completi standard normativi denominati BCBS 239, per l’architettura IT, il data management e la reportistica del rischio nelle istituzioni finanziarie.

La Banca Centrale Europea (European Central Bank - ECB) è la banca centrale della valuta europea. Le sue finalità principali sono quelle di assicurare la stabilità dei prezzi all’interno dell’area euro, gestire le riserve monetarie degli stati membri e fornire importanti servizi di consulenza.

Questa moneta virtuale è emessa da una rete internet tramite un network proprietario, che è sostanzialmente costituito dalla community globale degli utenti Bitcoin. Utilizza una tecnologia crittografica sviluppata ad hoc per prevenire l’uso multiplo di unità (o forme) di valuta digitali. Non esiste un ufficio centrale che gestisce la valuta come nel caso dei sistemi bancari tradizionali.

Una tipologia di estratto conto digitale o portafoglio per le transazioni tra computer (p.e. all’interno del network Bitcoin). Registra tutte le attività e le archivia in modo decentrato su diversi computer. Come suggerisce il nome, Blockchain è una catena di blocchi. I blocchi sono gruppi di transazioni incluse nella Blockchain. Le transazioni sono verificate e protette da eventuali manipolazioni grazie al sistema proof-of-work. La tecnologia Blockchain potrebbe potenzialmente accelerare i processi nei gruppi bancari e ridurre i costi in futuro. In altre parole, Blockchain rende possibile la produzione di valute virtuali su cui si basano concetti come quello di Bitcoin. Queste portano il timbro di tutti gli utenti nell’intero ciclo della Blockchain (creando anche problemi di protezione dei dati).

Lo schema di regolamentazione bancaria riguarda le attività di uno stato e dell’Unione Europea, per definire regole che circoscrivano il loro ruolo nel settore finanziario. Si applica principalmente al monitoraggio delle istituzioni finanziarie, che ha assunto importanza rilevante a partire dalla crisi finanziaria del 2007/2008.

Una modalità per finanziare progetti attraverso internet. I prestatori di denaro non sono banche ma un’ampia varietà di persone. Altre tipologie di crowdfunding sono il crowdinvesting (scambio di capitale per azioni), crowdlending (credito per privati e piccole medie imprese) e crowdsupporting (scambio di capitale per beni o servizi).

 

Nel settore IT i processi di sviluppo e le operations si stanno costantemente amalgamando. Questa contaminazione crea sinergie di valore poiché i nuovi sviluppi si inseriscono direttamente nelle attività di business operations. Così’ come i processi si stanno allineando, il software può essere reso disponibile molto più rapidamente, aderendo a standard più elevati.

Nell’era del “digital banking” il cliente è ancora di più al centro dell’attenzione. L’esperienza della banca digitale comprende attività finanziarie eseguite online, tramite mail, video, messaggi testuali (p.e. WhatsApp) o anche social media (p.e. Facebook) – da qualsiasi luogo e in ogni momento. Nell’era di internet, le persone vogliono gestire in autonomia le loro finanze – quando si sentono pronte, non quando le loro banche dicono di farlo. A prescindere dal canale scelto, gli utenti vogliono un’esperienza uniforme e di alta qualità a livello esperienziale quando gestiscono le proprie disponibilità finanziare. Le banche devono stare al passo con i cambiamenti digitali e adattare in tal senso i loro modelli di business, al fine di attrarre gruppi significativi di clienti, conquistandosi la loro fedeltà e massimizzando al contempo la quota di mercato in un contesto sempre più competitivo. Le principali tappe del cammino verso il digital banking sono: mobile payment, real time decision making, piattaforme digitali, automatizzazione dei processi, identity management, gestione finanziaria personalizzata e in ultimo, ma non per importanza, la relazione partner e clienti.

Abbreviazione di tecnologia finanziaria, parola chiave per indicare la digitalizzazione del settore finanziario. Il termine FinTech introduce nuovi concetti finanziari sul mercato – spesso anche anticipando le banche. Le società FinTech sono considerate sia un partner importante sia una minaccia perché danno il via a processi di networking e offerte innovative per il mercato digitale.

Un esempio concreto in fase di apertura del conto: identificazione automatica del cliente e invio del messaggio di saluto sia che stia usando lo smartphone, sia che si trovi in una filiale o stia ponendo domande dirette attraverso un particolare servizio via mail. Gli impiegati in banca possono accedere a tutte le informazioni rilevanti del cliente direttamente sul loro schermo.

Una soluzione di pagamento elettronico. Il beneficiario ha accesso immediato alla somma, non appena è stata erogata. E’ stato recentemente rilasciato uno standard europeo per i pagamenti istantanei.

 

I sistemi IT e i processi correlati devono aderire a standard comunemente accettati. Gli standard sono stabiliti dall’Organizzazione Internazionale per la Standardizzazione (International Organization for Standardization - ISO) e dalla Commissione Elettrotecnica Internazionale (International Electrotechnical Commission - IEC).

La direttiva sui mercati degli strumenti finanziari (Markets in Financial Instruments Directive - MiFID) comprende le linee guida europee per unificare i mercati finanziari. La MiFID si propone inoltre di creare la massima trasparenza sui prodotti finanziari e migliorare la tutela dell’investitore.

L’uso di dispositivi mobili come smartphone, tablet o tecnologie indossabili per accedere ai servizi finanziari – anche attraverso un’app o un browser.

Un’opzione di pagamento per trasferire denaro da smartphone a smartphone (peer-to-peer / person to person ) o utilizzando la tecnologia NFC (near field communication), durante lo shopping o al ristorante. Sono previsti anche pagamenti da privato a realtà professionali (P2B – person-to-business).

Near field communication (NFC) è uno standard di comunicazione wireless che opera a distanza ravvicinata. La tecnologia NFC è utilizzata principalmente per opzioni di pagamento via mobile (mobile payment), controlli sugli accessi e sistemi di emissione di biglietti digitali.  


 

Le società che offrono il social banking coinvolgono gli utenti nello sviluppo di prodotti bancari e beneficiano delle esperienze di una community di altri clienti. Questo processo spinge le banche tradizionali a dirigersi verso la digitalizzazione.

Possibilità di effettuare transazioni finanziarie online, principalmente visitando il sito Internet della banca, da PC, tablet o smartphone.

Servizi e soluzioni per effettuare comodi pagamenti su internet – per esempio, PayPal o PayDirect.

Le soluzioni di customer insight supportano gli istituti bancari nella previsione di futuri  scoperti bancari e nell’intervento proattivo, con proposte di prestiti ponte economici o con accesso immediato a trasferimenti di denaro da un conto di risparmio.

Il trasferimento diretto di denaro tra privati cittadini tramite smartphone; per esempio, tra amici e famiglia.

Lo standard per la sicurezza dei dati nel settore delle carte di pagamento (payment card industry data security standard - PCI-DSS) è una policy di pagamento basata su processi di transazione con carta di credito.


 

Ci sono diversi processi elettronici per autenticare le transazioni finanziarie.

Il processo mTAN implica il contatto dei clienti della banca tramite messaggi testuali su uno specifico numero di telefono cellulare.

I processi pushTAN vengono eseguiti tramite un’app protetta da password e visualizzati sullo smartphone o in una mail.

Con i processi photoTAN, i clienti ricevono un’immagine crittografata sul loro PC che viene scansionata con un’app sullo smartphone. Il dispositivo mobile quindi mostra un codice TAN da inserire sul computer.

Nel processi chip o smartTAN, i clienti inseriscono una carta bancaria in un lettore. Dopo diversi passaggi, il dispositivo mostra un numero TAN da inserire sul computer.

Uno spin-off dell’Università di Tübingen ha recentemente sviluppato un innovativo processo displayTAN. Il codice di sicurezza richiesto (TAN) è generato tramite la carta di debito stessa e visualizzato con altri dati bancari (numeri di conto, ecc.) su uno schermo integrato nella carta bancaria. Le carte che offrono questa funzionalità comunicano tramite Bluetooth con gli smartphone e sono così protette dai virus. Questa è la prima soluzione al mondo che unisce comodità e sicurezza in un'unica carta.

La direttiva europea per i servizi di pagamento (payment service directive - PSD) mira a rendere semplice, efficiente e sicuro il pagamento internazionale tra stati membri, così come avviene per le transazioni nazionali. La direttiva aggiornata per i servizi di pagamento (PSD 2/PSD II) apre il mercato ad altri fornitori di servizi di pagamento (non solo le banche) al fine di stimolare la concorrenza.

 

La Single European Payment Area (SEPA) è caratterizzata da un’uniforme policy europea sui pagamenti effettuati all’interno dell’eurozona. Si estende fino a includere Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Gli unici requisiti per effettuare transazioni bancarie sono un IBAN (international bank account number) e un BIC (bank identifier code).

Avviene quando un impiegato di banca contatta i clienti direttamente attraverso uno schermo TV utilizzando la funzionalità di video chat. Questa può essere la soluzione ideale se il cliente volesse occuparsi delle proprie finanze comodamente dal salotto di casa.