GFT Italia è Partner Sponsor del Banking Summit 2019: il futuro del banking nell’era del “post-digitale"

GFT Italia è Partner Sponsor del Banking Summit 2019: il futuro del banking nell’era del “post-digitale"

Milano, 4 ottobre 2019 – GFT Italia, partner tecnologico per la trasformazione digitale del settore finanziario e assicurativo, è Partner Sponsor dell’appuntamento annuale di The Innovation Group, giunto alla nona edizione. Il tema al centro del Banking Summit quest’anno sarà la trasformazione delle banche e il futuro del banking in un contesto sempre più “post-digitale”, in cui le tecnologie “disruptive” quali Blockchain, Intelligenza Artificiale, Cloud e Data Analytics sono entrate ormai nella quotidianità e hanno modificato le abitudini di clienti e consumatori.

Alfio Puglisi, Managing Director di GFT Italia, sarà tra i relatori della seconda sessione della Tavola Rotonda che si terrà venerdì 11 ottobre alle ore 12:10 dal titolo Shaping business & IT operation strategies to accelerate digital transformation” e si focalizzerà sul ruolo delle tecnologie a supporto del processo di innovazione nelle banche, e su come queste possano adottarle e integrarle nella propria struttura organizzativa, nonché nell’architettura IT, per far evolvere il modello di relazione con il cliente e la modalità di offerta di nuovi servizi.

Un esempio concreto può essere quello delle pratiche di mutuo, che oggi sono soggette a complessi processi di back office. Come minimizzarne i tempi in un mondo digitale? Dal punto di vista IT, la risposta risiede nell’architettura a microservizi, per ottenere maggiore flessibilità, grazie ad uno “spacchettamento” e ricomposizione dal punto di vista tecnologico, e cominciare a pensare a un prodotto diverso da quello tradizionale attraverso lo sfruttamento della Augmented Reality: con il cellulare si invia la foto dell’edificio alla banca, che la incrocia con il proprio archivio e risponde con una quotazione dell’area dove è stata fatta la foto con il relativo preventivo del mutuo nel giro di cinque minuti. Tale processo digitale non è esente da tutti i passaggi come richiesto dalla compliance, ma l’obiettivo di un servizio al cliente tempestivo e trasparente viene certamente raggiunto con un aumento significativo dell’engagement e della customer satisfaction.

All’estero si osserva una specializzazione spinta delle banche per linee di prodotto: seguendo questo trend, considerando il solo Retail Banking, chi vi opera dovrebbe disporre di un ampio portafoglio di prodotti specializzati, non tutti necessariamente realizzati internamente. Con un’architettura a microservizi, questo è molto più semplice da realizzare. Tra l’altro così si va anche nella direzione indicata dall’Open Banking.

Forte della sua esperienza di oltre 30 anni nel settore, GFT si pone come partner di riferimento per supportare le organizzazioni finanziarie nel percorso di digitalizzazione e nell’adozione concreta delle nuove tecnologie, con professionisti esperti, Centri di Eccellenza e Laboratori per l’innovazione.

“Parlando di tecnologie disruptive, il nostro primo obiettivo è stato quello di velocizzare il go-to-market, in più country e su molteplici fronti tecnologici – spiega Alfio Puglisi, Managing Director GFT Italia. - Abbiamo quindi costruito un team internazionale di Global Business Development, che ha messo a fattore comune le capability delle attività di pre-sales, prime delivery e formazione di accompagnamento in ogni country. Tramite la partecipazione a progetti di ricerca europei, lavorando come un consorzio, si testano tecnologie e prodotti emergenti (negli ambiti open banking, dei nuovi front-end, degli algoritmi AI), creando una base per facilitarne l’adozione nel mercato.”